Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Centro Studi Bruno Longo’

Carissimi e carissime, vi ringraziamo ancora moltissimo per aver firmato e commentato la “Lettera alla comunità cristiana di Torino” e per averla diffusa tra le vostre conoscenze. Abbiamo superato le 400 firme!

Vi scriviamo per ricordarvi l’appuntamento per il rilancio delle attivita’ il 20 marzo 2009 alle ore 20.45 presso la sede del Centro Studi Bruno Longo, via Le Chiuse 14.

A differenza di quanto comunicato in precedenza non ci sara’ la possibilita’ di ritirare le copie degli atti per alcuni intoppi tecnici, ma vi saranno dati nuovi dettagli a riguardo.

Vi aspettiamo numerosi!

Gli amici e le amiche di chiccodisenape: Oreste Aime, Simona Borello, Nino Cavallo, Paolo Chicco, Claudio Ciancio, Giuseppe Elia, Tommaso Giacobbe, Paola Giani, Marco Mazzaglia, Ugo Perone, Enrico Peyretti, Franco Peyretti, Domenico Raimondi, Toni Revelli, Maria Adele Roggero, Ugo Gianni Rosenberg, Fiorenzo e Anna Maria Savio, Stefano Sciuto, Adriana Stancati Momo, Riccardo Torta.

Annunci

Read Full Post »

QUALE FUTURO PER IL CRISTIANESIMO?
QUALE CRISTIANESIMO PER IL FUTURO?

sabato 9 febbraio ore 15-18
SEMINARIO / CONVEGNO

interventi di Roberto Repole, Monica Quirico e Oreste Aime

presso la sede del Centro Studi Bruno Longo
via Le Chiuse 14 – 10144 Torino
mailto: longo@arpnet.it

A conclusione degli incontri dedicati a Quale futuro per il cristianesimo? Quale cristianesimo per il futuro?, dopo aver raccolto analisi e proposte elaborate da vari punti di vista e prossimamente pubblicati su Itinerari, si propone come tappa conclusiva del ciclo l’esame dell’apporto di tre interpreti del cristianesimo in questo ultimo mezzo secolo:

DIETRICH BONHOEFFER (1906-1945): pastore e teologo luterano, martire della fede nella lotta contro il nazismo. In Etica e Resistenza e resa, la raccolta delle sue lettere dal carcere, ha iniziato una riflessione innovativa sulle sorti del cristianesimo in un mondo diventato adulto.

MICHEL DE CERTEAU (1925-1986): gesuita, storico della mistica e della vita quotidiana dei secoli XVI-XVII, acuto interprete degli avvenimenti degli anni Sessanta e Settanta del Novecento e delle loro conseguenze sul cristianesimo. Tra i suoi scritti sul tema in italiano: Mai senza l’altro, Qiqajon, Debolezza del credere, Città Aperta e La pratica del credere, Medusa.

CHRISTIAN DUQUOC (1926): domenicano, ha insegnato alla Facoltà teologica di Lione. Nei suoi ultimi lavori cerca di delineare una teologia che tenga conto della fine della cristianità: da Queriniana Credo la Chiesa. Precarietà istituzionale e Regno di Dio; L’unico Cristo. La sinfonia differita; Cristianesimo, memoria per il futuro; La teologia in esilio.

Read Full Post »

 

Cari amici,

il progetto chiccodisenape si è avviato da quasi tre mesi. Alcuni gruppi hanno cominciato a riflettere sui temi che avevamo proposto, altri hanno comunicato la loro intenzione di unirsi alla discussione.

Speriamo abbiate potuto apprezzare la segreteria del progetto che si è molto impegnata nella preparazione e nell’aggiornamento del sito Web, che, tra lo stupore, è visitato da moltissime persone.

Come avevamo insieme ipotizzato, è opportuno, a metà del nostro percorso di quest’anno, prevedere un incontro per fare il punto della situazione e decidere i passi da compiere nel prossimo futuro.

Invitiamo quindi i partecipanti ai gruppi che stanno lavorando sul progetto e i firmatari della lettera, con cui avevamo iniziato questa avventura, ad un incontro per il giorno Mercoledì 7 marzo alle ore 20,45 presso il cento Studi Bruno Longo, via Le Chiuse 14 a Torino.

Nel corso della serata, oltre che valutare lo stato della nostra presenza nella Chiesa di Torino e del dibattito nei nostri gruppi, vogliamo con tutti voi cominciare a parlare di una importante iniziativa che intendiamo proporre per l’inizio dell’autunno, e che avevamo comunque già previsto nei nostri precedenti colloqui.

Si tratta di un convegno pubblico, nel quale, a partire dai risultati della nostra riflessione e dall’analisi della nostra presenza (su cui vi sono opinioni molto variegate), chiederemo ad alcuni esperti di intervenire ed esprimere il loro pensiero sui temi oggetto della nostra ricerca (di consenso, di critica, di stimolo), non solo a noi ma all’intera comunità.

Il comitato di coordinamento formulerà, nell’incontro del 5 marzo,  una proposta preliminare per il convegno autunnale, che discuteremo insieme.

Confidiamo molto nella vostra presenza e vi salutiamo con amicizia.
Il comitato di coordinamento

Read Full Post »